Bruno Srl

30 Giugno 2012 - Completata la realizzazione dell'impianto Fotovoltaico da 666 kWp

DESCRIZIONE GENERALE

Impianto Fotovoltaico presso

BRUNO SRL

Settore merceologico

Gruppi elettrogeni e di continuita'

Luogo

Grottaminarda (AV) - Italia

Potenza

665,90 kWp

Classificazione

Su edificio

Data connessione

29 giugno 2012

Produzione stimata annua

770.000 kWh/anno

Tecnologia

silicio policristallino

Regime di applicazione

Conto Energia IV - Cessione Totale

Plus dell’impianto

Sezione 1: premio aggiuntivo per installazione dell'impianto a seguito di rimozione e smaltimento eternit;
Sezione 2: premio aggiuntivo per l'utilizzo di componentistica europea

Servizi aggiuntivi

Ricerca, selezione e ottenimento del finanziamento

 

BENEFICI AMBIENTALI

CO2 risparmiata

409 ton/anno

Tonnellate di petrolio risparmiate

144 TEP/anno

Fabbisogno energetico annuale soddisfatto

193 famiglie (da 4 persone)

 

CARATTERISTICHE TECNICHE

Marca e modello moduli

JINKO SOLAR JKM 245 P - ZYTEC SOLAR ZT 240 P

Marca e modello inverter

GEFRAN SL044 APV 100k-IXOX-T, SL032 APV 55k-IXOX-T, SL020 APV 30k-IXOX-T

Tipologia di copertura

Varia: falda-piana-cupolini

Superficie impianto

4.500 mq

 

La società Bruno Srl decide di bonificare l'azienda dall'eternit e nel contempo di abbassare le proprie emissioni di CO2  investendo nella realizzazione di un impianto fotovoltaico di potenza complessiva pari a 665,90 kWp.

Il sistema fotovoltaico, installato sulla copertura di tre edifici, è  organizzato in due sezioni di potenza pari a 406,70 kWp e 259,20 kWp.

La prima sezione, installata a seguito di rimozione e smaltimento delle coperture contenenti amianto, è composta da 1.660 moduli in silicio policristallino Jinko Solar JKM 245 P che sono stati fissati alla nuova copertura in lamiera grecata tramite l'utilizzo di agganci, morsetti e profili in acciaio/alluminio.

La seconda sezione è, invece, composta da 1080 moduli in silicio policristallino Zytech Solar ZT 240 P.

La sostituzione di eternit (sezione 1 di impianto) oltre ad aver rimosso un materiale cancerogeno, ha permesso anche di ottenere un premio aggiuntivo all'incentivo statale; inoltre, nella seconda sezione, il produttore ha potuto beneficiare di un premio aggiuntivo grazie all'utilizzo di materiali europei (quali moduli e inverter).

Dal punto di vista ecologico la realizzazione di tale impianto può essere paragonata ad una superficie di 51 ettari di foresta con circa 22.400 alberi adulti, evitando emissioni annue di CO2 pari a 409 tonnellate. 

ALLEGATO FOTO 1 ante-1ALLEGATO FOTO 1-1Bruno - Grottaminarda